Patente nautica: come gestire un incendio a bordo

Le basi della Patente Nautica: l’incendio a bordo

Come gestire un incendio a bordo

Le cause più frequenti di un incendio a bordo possono essere: perdite di carburante, sentina* sporca o mal areata, cortocircuiti o scintille dell’impianto elettrico.

Per prevenire gli incendi è bene avere queste accortezze:
• Tenere la sentina* pulita e ben aerata;
• Evitare perdite di carburante, non fumare durante i rifornimenti;
• Controllare regolarmente l’integrità dei cavi elettrici.

*la sentina è la parte più bassa dello scafo dove si accumulano le infiltrazioni dell’acqua ma anche i vari scoli di lubrificanti, carburanti, acque grigie e nere, ecc.

In caso di incendio, dal momento che la combustione avviene solo con la presenza di tre elementi fondamentali, ossigeno, temperatura di accensione e combustibile, si può:
• Eliminare l’ossigeno, chiudendo i portelli se il fuoco si è sviluppato in locali interni;
• Allontanare il materiale infiammabile dall’incendio;
• Chiudere l’afflusso di carburante;
• Mettere immediatamente l’imbarcazione sottovento;
• Se in proto, allontanarsi immediatamente da altre imbarcazioni;
• Non usare acqua su carburanti o su materiale elettrico;
• Usare sempre l’estintore adatto alla base delle fiamme.

Tipi di estintore per tipo di incendio:

Polvere Schiuma CO2 Liq. Alogenato
Materiale
Combustibile
Si Si
Liquidi infiammabili Si Si Si Si
Apparecchiature elettriche Si Si Si
Vuoi ricevere informazioni sull'esame per la patente nautica?
Devi regolare velocemente le pratiche nautiche?
Chiama Agenzia Balducci - Scuola Nautica Roma allo 06 372 3096
oppure compila il modulo qui sotto:

Trattamento dati (Consulta qui i termini della Privacy) Autorizzo Agenzia Balducci

.