Conoscere la meteorologia per navigare in sicurezza

Le basi della Patente Nautica: capire la meteorologia

Conoscere la meteorologia per navigare sicuri

La meteorologia è la scienza che studia i fenomeni che si verificano nell’atmosfera.

L’atmosfera è un involucro aeriforme che ricopre la superficie terrestre ed è costituita da una miscela di gas, essenzialmente azoto e ossigeno, contenente vapore d’acqua e pulviscolo.

Si divide in quattro principali parti: troposfera, stratosfera, mesosfera e termosfera: la troposfera è quella che ci riguarda direttamente al fine dei fenomeni metereologici.

Tre sono gli elementi fondamentali ai fini della previsione: temperatura, pressione, umidità.

La temperatura è la quantità di calore contenuta in una porzione di atmosfera analizzata; si misura in gradi centigradi. Lo strumento che misura la temperatura è il termometro.

La pressione è il peso della colonna d’aria sovrastante la porzione di superficie terrestre analizzata; si misura in millibar o in millimetri di Mercurio. La pressione media a 45 gradi di latitudine alla temperatura di 0 gradi centigradi al livello del mare è 1013 mb o 760 mm di mercurio e corrisponde all’unità di misura internazionale HectoPascal (hPa); lo strumento che misura la pressione è il barometro.

L’umidità è la quantità di acqua presente nell’atmosfera allo stato gassoso; si misura in percentuale (umidità relativa). Lo strumento che misura l’umidità è l’igrometro psicrometro.

Configurazioni bariche

Le isobare sono linee che uniscono i punti di uguale pressione.

La depressione o ciclone è una configurazione barica composta da isobare concentriche con pressione in diminuzione verso il centro.

L’anticiclone è una configurazione barica con isobare concentriche aventi pressione in aumento verso il centro.

La pressione livellata è una zona di isobare di ugual valore.

La saccatura è una depressione tra due anticicloni.

Il promontorio è un anticiclone tra due depressioni.

La superficie frontale è la superficie che divide due masse d’aria di diverse caratteristiche.

L’intersezione della superficie frontale con la superficie terrestre è detta fronte.
Si ha un fronte freddo se l’aria fredda raggiunge aria calda; un fronte caldo se l’aria calda raggiunge quella fredda abbiamo un fronte occluso quando un fronte freddo raggiunge un fronte caldo.

Tendenza barometrica
A bordo una previsione approssimativa del tempo si può effettuare valutando la tendenza nelle variazioni dei tre principali strumenti che compongono la stazione metereologica: barometro, termometro e igrometro.

In questa modalità:

Tendenza a: Miglioramento Peggioramento
Pressione Aumenta Diminuisce
Temperatura Diminuisce Aumenta
Umidità Diminuise Aumenta

Legge di Buys-Ballot
È importante per stabilire in mare il centro di bassa pressione nella cui direzione si muoverà il vento. Nell’emisfero Nord volgendo il volto al vento la bassa pressione risulterà sulla dritta un poco indietro, conseguentemente l’alta pressione sarà sulla sinistra un poco avanti.

Nell’emisfero Sud sarà il contrario.

Bollettini meteo

  • Bollettino del mare emesso da Radio Rai 1 in FM o AM, in orario locale nei seguenti orari: 05:55 , 14:10 , 22:50.
  • Bollettino nautico telefonando all’audiotel 144 servizi telefonici.
  • Bollettino Meteomar viene diffuso ogni 6 ore ( 6:00, 12:00, 18:00, 24:00), viene emesso dalle stazioni radio costiere in MF e in VHF.
    La chiamata viene effettuata sul canale 16 corrispondente a 156,8 MHz in VHF e in 2182 KHz per MF, sì passerà poi sul canale indicato di lavoro.
    il contenuto è suddiviso in: avvisi, situazione, previsione e tendenza, riguardante vento è stato del mare.

Il vento nella navigazione

Il vento è il movimento di una massa d’aria, che si sposta da una zona di alta pressione verso una di bassa.

Nell’emisfero nord ruota in senso orario negli anticicloni, in senso antiorario nei cicloni.
Nell’emisfero nord la particella d’aria viene deviata verso destra a causa dell’accelerazione di Coriolis dovuta alla rotazione della Terra.
L’intensità del vento si misura con l’anemometro, mentre la direzione con l’anemoscopio.

La previsione della forza del vento si effettua mediante il valore indicativo del gradiente barico che è il rapporto tra la differenza di pressione tra due isobare e la loro distanza; tanto sarà maggiore la distanza e minore la differenza di pressione tanto il vento sarà debole.

La scala che misura la forza del vento si chiama scala Beaufort e va da 0 a 12:

La scala Beaufort misura la forza del vento ed è indispensabile per la navigazione - Balducci scuola nautica Roma.

La scala che indica lo stao del mare è la Scala Douglas e va da 0 a 9:

La scala Douglas indica lo stato del mare ed è indispensabile per la navigazione - Balducci scuola nautica Roma

I venti costieri vengono chiamati Brezze; i venti costanti sono gli Alisei i venti periodici sono i Monsoni.

Le brezze si dividono in:

  • brezza di mare: quando di giorno, in giornate assolate, la terra riscalda più velocemente del mare provocando un vento verso terra
  • brezza di terra: quando di notte, la terra si raffredda molto più velocemente del mare e lo squilibrio provoca un vento verso il mare.

I venti della rosa sono quelli provenienti dai punti cardinali e intercardinali, così denominati in base alla loro provenienza rispetto all’isola di Malta.
tabelle pag. 34

Sistema di previsione con le nubi
Le nubi sono condensazione in quota di vapore acqueo a causa della diminuzione di temperatura con l’aumentare della quota.
La diminuzione della temperatura in quota è di 0,6 gradi centigradi ogni 100 metri (gradiente adiabatico).

I tipi principali di nubi sono:

  • Cirri: nubi di aspetto sottile e filamentoso.
  • Cumuli: nubi a sviluppo verticale.
  • Strati: velo costante di nuvole grigie.

Alcuni esempi di previsione:
Cirri bianchi e fermi indicano tempo buono.
Cirri scuri e in movimento indicano tempo variabile con possibile peggioramento.
Cumuli indicano tempo buono; se molto pesanti sono possibili piogge.
Cumulonembi indicano tempo cattivo, fenomeni temporaleschi.
Strati indicano cielo cupo ma senza pioggia.

Vuoi ricevere informazioni sull'esame per la patente nautica?
Devi regolare velocemente le pratiche nautiche?
Chiama Agenzia Balducci - Scuola Nautica Roma allo 06 372 3096
oppure compila il modulo qui sotto:

Trattamento dati (Consulta qui i termini della Privacy) Autorizzo Agenzia Balducci

.